in , ,

La dieta vegana militare

La dieta vegana militare

 A differenza di quanto si possa pensare, la dieta vegana militare non ha nulla a che fare con i soldati. In realtà si tratta di un regime alimentare restrittivo che permette di perdere fino a 4 chili in soli 3 giorni. In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie sulla dieta vegana militare, compreso un elenco di cibi consigliati, nonché alcuni consigli per seguirla in modo sano ed equilibrato.

Dieta vegana militare: cos’è

La dieta vegana militare è la versione vegan della più conosciuta dieta militare, una dieta a basso contenuto calorico chiamata anche dieta dei 3 giorni. L’aggettivo “militare” associato a questo regime alimentare specifica l’importanza della costanza, motivazione e disciplina – caratteristiche tipiche del buon soldato – in chi si approccia a questa dieta.

Come funziona la dieta vegana militare?

La dieta militare prevede tre giorni a settimana di regime alimentare fortemente restrittivo (circa 1.000 calorie al giorno) seguiti da quattro giorni liberi. È consigliato seguirla per un massimo di quattro settimane consecutive.

La differenza tra la dieta militare originale e la dieta militare vegana è che quest’ultima prevede un regime alimentare senza i cibi di origine animale (carne, pesce, latte e latticini, uova).

Seguendo la dieta vegana militare la perdita di peso è reale e veloce, visibile fin dalla prima settimana. Assumere circa 1.000 calorie al giorno, infatti, soprattutto se si è soliti fare anche un po’ di sport, determina un deficit calorico importante che fa perdere peso molto rapidamente.

Il piano alimentare della dieta vegana militare

Come detto, la dieta militare prevede 3 giorni di alimentazione limitata seguiti da 4 giorni liberi. Ecco di seguito un esempio di piano alimentare di dieta vegana militare da seguire per tre giorni consecutivi:

Primo giorno

  • Colazione: una mela + una fetta di pane integrale tostato + 5 mandorle + una tazza di caffè o di tè verde senza dolcificanti né bevande vegetali
  • Pranzo: ½ avocado + 2 cucchiai di hummus + una fetta di pane integrale o 5 cracker integrali + caffè o tè senza dolcificanti né bevande vegetali
  • Cena: broccoli lessi (una tazza) + tofu (qualsiasi, basta che abbia meno di 300 calorie) + due palline di gelato vegano.

Secondo giorno

  • Colazione: mezza banana + mezza tazza di cereali integrali; due noci + una tazza di caffè o di tè verde senza dolcificanti né bevande vegetali
  • Pranzo: ½ avocado + 200 grammi di fagioli lessi + una fetta di pane integrale o 5 cracker integrali + caffè o tè senza dolcificanti né bevande vegetali
  • Cena: 2 wurstel vegan lessi + 200 grammi di cavolfiore lesso + due palline di gelato vegano

Terzo giorno

  • Colazione: mezzo pompelmo + una fetta di pane integrale tostato con due cucchiaini di burro d’arachidi + una tazza di caffè o di tè verde senza dolcificanti né bevande vegetali
  • Pranzo: ½ avocado + 100 grammi di cous cous + 2 cucchiai di hummus + caffè o tè senza dolcificanti né bevande vegetali
  • Cena: 200 grammi di ceci lessi + 200 grammi di carote lesse + due palline di gelato vegano

Consiglio: bere molta acqua, almeno due litri al giorno. Non consumare alcolici o bevande analcoliche dolci.

Dieta militare vegana: pro e contro

Povera di grassi e ricca di proteine, la dieta vegana militare è perfetta per chi vuole perdere peso in poco tempo. Dato l’esiguo apporto di calorie quotidiano, è consigliato seguire la dieta militare solo per tre giorni consecutivi, proseguendo poi con quattro giorni “free”. Ovviamente, se l’obiettivo è quello di dimagrire, nei giorni liberi si deve comunque seguire una dieta equilibrata senza troppi stravizi.

Sebbene la dieta militare in generale sia considerata veloce per la perdita di peso, questo regime alimentare non può diventare una scelta dietetica a lungo termine. È consigliato seguirla per un massimo di quattro settimane consecutive.

Dato che con la dieta vegana militare la perdita di peso è reale e veloce, prima di intraprenderla è bene riflettere su alcuni punti importanti. In primis, soprattutto all’inizio il calo di peso è dato principalmente dalla perdita di liquidi; una dieta con un così basso contenuto calorico può comportare la perdita di massa muscolare; se si conduce una vita particolarmente attiva o si pratica molto sport, stare per tre giorni a 1000 calorie potrebbe compromettere la concentrazione o la performance sportiva perché non si hanno abbastanza energie.

La dieta militare in generale è controindicata per i ragazzi in fase di crescita, che hanno bisogno di un apporto calorico equilibrato e costante, per le donne in gravidanza o allattamento, per chi ha esigenze di regime alimentare specifiche, per chi sta attraversando un periodo molto stressante e per gli sportivi. E’ buona norma consultare un medico o un nutrizionista prima di sottoporsi ad una dieta militare.

Perdere peso in modo sano

Vuoi seguire la dieta vegana militare, inserire un bruciagrassi vegan e naturale ed hai deciso di farlo in modo sano? Beh, allora puoi abbinare alla tua dieta BURN MAX Bruciagrassi Vegan.

BURN MAX è il brucia grassi 100% vegano di NaturVeg, che grazie ai suoi 7 ingredienti crea una formula volta ad ottimizzare la perdita di peso.

BURN MAX è costituito da 7 principi attivi:

  • Salice bianco, che contiene la salcina, che oltre ad avere proprietà antinfiammatorie, estende e prolunga gli effetti degli integratori per la perdita di peso;
  • Zenzero, che permette di bruciare più facilmente le calorie e dona senso di sazietà;
  • Schisandra (pianta rampicante originaria dell’Asia), che rende più veloce il metabolismo senza aumentare la pressione sanguigna;
  • Citrus aurantium (arancio amaro), ricco di sinefrina, che favorisce l’utilizzo dei grassi a scopo energetico e attiva il processo di lipolisi dei grassi nel tessuto adiposo;
  • Garcinia Cambogia (pianta subtropicale indonesiana), che riduce l’appetito e ottimizza i livelli di serotonina;
  • Curcuma, che favorisce la salute del fegato, aiuta il corpo a metabolizzare i grassi riducendone l’immagazzinamento all’interno delle cellule epatiche;
  • Forskolina (Coleus Forskohlii, diffusa soprattutto in India, Africa e nel Sud-est Asiatico), un composto bioattivo estratto dalla radice della pianta che aiuta a bruciare i grassi e impedisce l’aumento di peso mediante l’aumento della lipolisi.

Questi 7 ingredienti ti aiuteranno nella missione di ridurre il grasso corporeo, controllare l’appetito e migliorare il tuo umore.

Consiglio: assumi tre compresse al giorno di BURN MAX con acqua prima dei pasti principali per favorire la tua dieta vegana militare.

 

Ti potrebbero interessare:

 

 

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

I cibi processati vegan sono dannosi?

digiuno intermittente vegan

Il digiuno intermittente vegano